venerdì 26 aprile 2013

Le feste della Madonna di Costantinopoli, di San Giuseppe e dell'Annunziata a Terlizzi

Oltre agli affascinanti Riti della Settimana Santa, lo scorso mese di marzo terlizzese, ha avuto le feste religiose in onore della Madonna di Costantinopoli e di San Giuseppe. 
La festa in onore della Madonna di Costantinopoli, detta Madonna delle nocelle, è stata celebrata il primo martedì di marzo (2 marzo). La chiesa è stata, per tutta la giornata del 2 e per i tre giorni del triduo, meta di pellegrinaggio da parte dei fedeli. 
Al centro della devozione vi è una graziosa statua in legno policromo opera dello scultore terlizzese Giuseppe Volpe.








Il 19 marzo si è festeggiato invece San Giuseppe, titolare dell'omonima confraternita.
La festa è stata preceduta dalla novena celebrata dal padre spirituale don Michele Fiore.






Protettor dell'agonia
Tu m'assisti in morte mia
con Gesù e con Maria
protettor, protettor dell'agonia.
(inno cantato durante la novena)




A causa della coincidenza del 25 marzo con il Lunedì Santo, i festeggiamenti in onore dell'Annunziata sono stati slittati al lunedì 8 aprile. Per il terzo anno consecutivo le celebrazioni hanno avuto luogo nella parrocchia Immacolata essendo la chiesa dell'Annunziata ancora in restauro. Le operazioni di restauro, comunque, dovrebbero essere terminate tra non molto. Approfittiamo dell'occasione per annunciare, con nostra grande soddisfazione, che nell'ambito dei restauri della chiesa dell'Annunziata, è in corso il restauro della pregevole statua lignea della Madonna della Misericordia dello scultore napoletano Francesco Verzella.








Foto e testo di Francesco De Nicolo

11 commenti:

  1. Ragazzi la notizia è bellissima. Finalmente ritorna in vita un capolavoro. Ma attenzione cercate di saperne di più e soprattutto chi ha nelle mani il simulacro. Spero tanto che non sia un incompetente e che le belle arti stia controllando il tutto. Vi prego fatemi sapere.

    RispondiElimina
  2. Il simulacro della vergine della Misericordia è sicuramente tra i più belli e preziosi conservati nella nostra amata Terlizzi. Speriamo che sia in buone mani.Spero anche che questo blog possa seguire questo splendido simulacro.Bisogna parlare di questo capolavoro perchè molti non ne sono a conoscenza.Dove c'è ignoranza c'è distruzione della dignità di un opera.Ricordiamo che il simulacro della misericordia è opera di Francesco Verzella grandissimo scultore napoletano.

    RispondiElimina
  3. Così anche Terlizzi, oltre a Molfetta, potrà finalmente ammirare un opera del Verzella Uao.

    RispondiElimina
  4. Ragazzi documentavi su chi sta facendo il restauro della Madonna della Misericordia. Questo è fondamentale.Speriamo sia in buone mani.

    RispondiElimina
  5. Ci stiamo informando, vi faremo sapere

    RispondiElimina
  6. Il restauro in corso è a cura della ditta Bellantuono di Conversano, autore anche del restauro della Chiesa della Madonna delle Grazie, di recente, a Ruvo di Puglia.

    RispondiElimina
  7. Francesco che dire? speriamo. Auguriamoci che venga bene come l'assunta di Molfetta.Interessante è sapere che i Verzella sapevano trattare il legno giusto per le loro opere. Tutte quelle di Molfetta, nonostante il tempo, non erano state attaccati dai tarli. Ma quella della Misericordia, vittima anche della nostra ignoranza, non si sono mai sapute le reali condizioni. Speriamo che ci sia una attenta documentazione.

    RispondiElimina
  8. Francesco sei un grandeeeeeeeeeeee

    RispondiElimina
  9. speriamo che le belle arti stia controllando questo restauro.Soprattutto che sia documentato. Sulla Buon Consiglio di Molfetta non sono stati pubblicati i documenti.Ci auguriamo che sulla madonna della misericordia, questo non avvenga.Ci vogliamo informare sul futuro di questo simulacro, abbandonato dalla cittadinanza per troppo tempo.

    RispondiElimina
  10. Tutta la chiesa dell'Annunziata è stata restaurata con fondi statali del Ministero dei Beni Culturali, compresa la nostra statua. Ciò significa che la Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici della Puglia sta vigilando su tutti i lavori. Possiamo essere tranquilli e fiduciosi allora della buona riuscita degli interventi di recupero. Siamo fiduciosi e speriamo che i restauri siano terminati quanto prima, così da restituire a Terlizzi importanti beni culturali come la chiesa dell'Annunziata e la statua della Madonna della Misericordia. Speriamo vivissimamente, inoltre, che all'interno della chiesa, venga trovata una collocazione più idonea per meglio valorizzare il simulacro

    RispondiElimina
  11. Ragazzi speriamo che voi dedichiate uno speciale enorme sulla Madonna del Misericordia dopo il restauro. Fateci sognare, così ci peserà meno la lontananza.

    RispondiElimina

Art. 21.
Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...